"Recitare non è molto diverso da una malattia mentale: un attore non fa altro che ripartire la propria persona con altre. È una specie di schizofrenia." (Vittorio Gassman)

martedì 21 dicembre 2010

Eternal sunshine of the spotless mind

Pensieri sparsi. Per il giorno di san Valentino 2004. Oggi è la festa inventata dai fabbricanti di cartoline di auguri. Per far sentire di merda le persone. Non sono andato a lavoro oggi, ho preso il treno per Montauk. Non so perché. Non sono un tipo impulsivo. Forse mi sono svegliato solo un po’ depresso. Devo far riparare la macchina. Che schifo di freddo su questa spiaggia. Montauk a febbraio, geniale Joel! Pagine strappate, non mi ricordo di averlo fatto. Sembra la prima cosa che ci scrivo sopra da due anni. La sabbia è sopravvalutata. Sono solo sassi minuscoli. Se riuscissi ad incontrare qualcun'altra.  Le probabilità che questo succeda sono sempre meno visto che non sono capace di stabilire un contatto visivo con una donna che non conosco. Forse dovrei tornare con Naomi. Lei era carina, era bello che fosse carina. Lei mi amava. Perché mi innamoro di qualsiasi donna che mostri un minimo accenno di interesse per me?


"parlare in continuazione non significa comunicare"


"Beati gli smemorati perchè avranno la meglio anche sui loro errori"



Joel, io sono brutta?Quando ero piccola pensavo di sì. Non è possibile: l'ho detto e già piango. I grandi non capiscono quanto ci si può sentire soli da bambini, come se tu non contassi. Io avevo 8 anni e avevo dei giocattoli, delle bambole: la mia preferita era una bambola brutta che io chiamavo Clementine e la sgridavo in continuazione: non devi essere brutta, sii bella! Che assurdità. Come se, potendo trasformare lei, potessi per magia cambiare me stessa.
Sei bella.
Joel, non mi lasciare mai.
Sei bella sei bella sei bella.

Com'è felice il destino dell'incolpevole vestale!
Dimentica del mondo, dal mondo dimenticata.
Infinita letizia della mente candida!
Accettata ogni preghiera e rinunciato a ogni desiderio

Nessun commento:

Posta un commento