"Recitare non è molto diverso da una malattia mentale: un attore non fa altro che ripartire la propria persona con altre. È una specie di schizofrenia." (Vittorio Gassman)

lunedì 20 dicembre 2010

COLPEVOLE D'OMICIDIO

Sei stato bravo ad entrare qui, dove l’hai imparato a scuola di sbirri? 
E adesso cosa fai joey eh?
Ok basta, dammi la pistola… sarà già molto difficile uscire da qui vivi senza che vedano quella! Questo non è un gioco figlio mio ti prego.. mi hai salvato la vita ma questo a loro non importa, non l’hanno visto, se ne fregano.
Io non ci vado in galera!
Lo so guarda che ti capisco io voglio aiutarti.. dammi… dammi la pistola! Avanti allora confessa..
Confessa? Ma che cazzo sei un prete?
Possiamo rompere questo circolo? Hai un figlio e una donna che ti vuole bene, non scappare!
Tu l’hai fatto!
Si, è vero e mi dispiace, me ne sono sempre pentito.
Bhè tutti dobbiamo pagare in un modo o nell’altro.
Che vuoi fare Joey?
Suicidio da sbirro, hai presente?rapido e indolore. Niente pasticche, niente cazzate.. ho pensato di provarci.
Come siamo arrivati a questo? Mi ricordo il giorno in cui sei nato..
Assì? e io  mi ricordo il giorno in cui te ne sei andato.. quindi siamo pari.
Io non ti uccido figliolo.
Ci penseranno i tuoi amici. Lo sai.
Dammi la pistola Joey..
Non ti muovere, non ti voglio uccidere!
Si invece, tu sei convinto che me lo merito!
Stai indietro non ti muovere!
Ma non lo farai e lo sai perché? Perché non sei veramente tu!
Non sai niente di me, tu non sai chi sono veramente!
Si che lo so sei mio figlio, sei spaventato, non sei un cattivo ragazzo, reagisci così perché io ti ho lasciato solo, tu non hai potuto scegliere e questo ti ha fatto un male terribile. Lo so. Ma Joey sei sempre mio figlio, ed è questo l’importante!
Si? E allora perché mi hai lasciato?
Perché ero stupido e avevo dimenticato cosa di prova ad essere lasciati soli.. ecco perché non puoi fare questo ad Angelo, non puoi fare a lui quello che io ho fatto a te e quello che mio padre ha fatto a me.. non puoi farlo Joey!
Che se ne fa di un tossico come padre?
No, non lo sei per lui, come mio padre non era un assassino per me, sei solo suo padre. Quando mio padre mi ha lasciato, lo odiato, l’ho odiato per quello che mi aveva fatto, ma sai una cosa? Nel mio cuore quello che volevo veramente era che lui tornasse da me perché mi mancava! E non volevo più essere lasciato da solo, mai più! Tutti paghiamo un prezzo per quello che facciamo, ma quand’è che è ora di finire? Quand’è ora di finire? Io ho pagato, tu hai pagato e adesso anche Angelo deve pagare? No, Joey, c’è un’altra occasione per me e te! Perché io ti ho lasciato crescere pensando che non contassi nulla per me ma ti giuro che qualsiasi cosa succeda,  non me ne andrò più, starò con te, te lo prometto! Devi soltanto sceglierlo, devi sceglierlo per te stesso. Sai quante persone vorrebbero una seconda occasione?
Papà aiutami..
Joey…

Nessun commento:

Posta un commento